Callout piè di pagina: contenuto
COVID-19 l'impegno di Floral - Consegna Gratuita su Palermo con spesa minima 69€Shop OnlineScopri di più
Piante Grasse In Autunno

Prendersi cura delle piante grasse in autunno in poche mosse

Sapete che in realtà il termine esatto che utilizzano i botanici è “succulente”? Il nome deriva dal fatto che i loro tessuti riescono a trattenere molta acqua e quindi appaiono più consistenti, dall’aspetto per l’appunto…succoso!
Tramite i capienti vacuoli (organelli all’interno delle cellule vegetali) che si trovano nel fusto, l’acqua e le sostanze nutrienti rimangono immagazzinate facendo sì che il fusto e le foglie carnose diventino veri e propri serbatoi che le fanno resistere alla siccità.
Anche l’epidermide che è ricoperta da sostanze cerose limita l’evaporazione e contribuisce a dare un aspetto corpulento e “grasso” da cui deriva appunto il nome.

Quando innaffiare le piante grasse in autunno

Già ad agosto le giornate si accorciano e le piante rallentano la vegetazione. È necessario sospendere la concimazione, rallentare drasticamente le annaffiature fino ad interromperle del tutto. In questa fase di riposo, potrete testare la loro resistenza. Si riprende a bagnare le piante grasse in primavera, quando si risveglieranno dal “letargo”, così come i botanici chiamano il riposo vegetativo.

Grasse che fioriscono in autunno

Tra le grasse che fioriscono proprio in autunno, possiamo citare tre varietà appartenenti alla specie Sedum: la S. telephium, S. sieboldii, S. spectabile, che fioriscono in rosa tra fine estate e inizio autunno. I lithops vivono un periodo di fioritura proprio in autunno e a questo segue l’appassimento delle foglie carnose. Da questi residui disseccati in primavera spunterà una nuova coppia di foglie. Ricordate che i lithops prediligono il sole e non tollerano temperature al di sotto dei 10°C. 

Dove porre le grasse in autunno

Se non disponete di una serra, che sarebbe l’ideale, si possono collocare in una stanza fresca e luminosa in cui non ci siano sbalzi di temperatura o correnti di aria fredda. I cactus vanno protetti dall’umidità e posti in un luogo fresco e asciutto per poter riposare dallo stress della fioritura, così i fusti immagazzinano le energie per poter emettere nuovi boccioli la primavera seguente. Man mano che la stagione fredda avanza si devono mettere al riparo dalle basse temperature, tenendole in casa, magari dentro un vaso di tendenza.

Sapevi come curare le piante grasse in autunno? Qui ti avevamo dato alcuni consigli ma se hai bisogno di ulteriori informazioni su come prendertene cura vieni a trovarci. Nei nostri garden centers troverai gli esperti pronti ad aiutarti a rendere unica la tua casa con le piante grasse più belle. Scoprile nei nostri garden o naviga sul sito per trovare quelle che più si adattano al tuo stile. 

Pulsante torna in alto
Apri la chat
1
cerchi aiuto?
Ciao, come possiamo aiutarti? 😊