fbpx
skip to Main Content
Curare Il Prato In Autunno

Curare il prato in autunno: ecco come fare

Calano le temperature e arriva il momento di pensare alla manutenzione del proprio manto erboso. Curare il prato in autunno è fondamentale per averlo fitto e rigoglioso. Scopri come fare seguendo i consigli dei nostri esperti.

Ottobre è il mese migliore per eseguire la semina e la trasemina di un prato, soprattutto se danneggiato dalle temperature estive. In questo periodo, infatti, la germinazione avviene in modo più rapido.

Con piccole azioni di manutenzione è possibile garantire al proprio prato di sopravvivere all’inverno senza alcun problema.

Scegli il momento giusto

Curare il prato in autunno è la scelta migliore, in quanto il terreno è sottoposto ad una temperatura meno calda. Esso avrà incamerato già in estate il calore necessario ad aiutare la germinazione e, quindi, si presterà in modo più agevole alla fase di risemina.

In questo periodo, tra l’altro, la presenza di piante infestanti e insetti è decisamente inferiore rispetto al periodo estivo. Ciò permetterà al manto erboso di ricrescere in modo sano e senza ostacoli.

L’importanza della risemina

La risemina è un processo da effettuare sia nel caso di un manto erboso danneggiato, sia nel caso in cui sia sano. La necessità di riseminare un prato in buono stato risiede nel fatto che maggiormente il tappeto è fitto, minori saranno gli effetti di eventuali minacce.

Un prato in cattivo stato è connotato visivamente da un diradamento del manto erboso. Le cause possono essere molteplici, come l’intenso calpestio, malattie fungine, errata irrigazione ecc.

Come effettuare la risemina

La scelta di curare il prato in autunno è quanto mai saggia, perchè settembre e ottobre sono i mesi ideali dal punto di vista climatico.

Procedi alla risemina in questo modo:

  1. Taglia il manto erboso, portandolo ad un’altezza di circa 2-2.5cm.
  2. Procedi alla rimozione del feltro, servendoti di arieggiatori manuali o elettrici.
  3. Ricopri l’area interessata con uno strato di circa 3cm di terriccio da prato, per creare il letto ideale che accoglierà la semina del prato.
  4. Distribuisci i semi, anche mischiando varie tipologie compatibili con il  clima e simili per larghezza fogliare e colore del prato preinstallato.
  5. Ricorda di distribuire le sementi in modo uniforme e al termine procedi con la rullatura del terreno. Puoi usare un rullo da prato per compiere tale operazione.
  6. Concima il terreno appena trattato con un fertilizzante specifico ad alto contenuto di fosforo e mantienilo ben umido per almeno 10/15 giorni fino alla germinazione totale delle sementi.
  7. Procedi successivamente ad un’irrigazione al giorno, preferibilmente la mattina presto e fino al primo taglio.
  8. Utilizza una concimazione di supporto, dopo 4 settimane dalla semina. Dovrai usare concimi bilanciati o potassici, a seconda dell’avvicinarsi del freddo invernale.

Curare il prato in autunno è un’operazione piuttosto semplice. Tuttavia, se ritieni di non potertene occupare personalmente, ma non vuoi rinunciare al verde brillante del tuo giardino, rivolgiti ai nostri tecnici per ricevere assistenza e procedure di manutenzione professionale.

Inoltre, con l’ausilio di architetti del paesaggio ed esperti vivaisti, ci occupiamo della progettazione e della realizzazione di giardini, parchi, verde pubblico, verde industriale e impianti di irrigazione. Ogni progetto viene studiato in ogni singolo dettaglio e realizzato mediante rappresentazioni figurate in particolare in 3D.

Puoi venirci a trovare nei nostri garden center Gitto Garden e Tecnowood, avendo una diretta consulenza gratuita con i nostri professionisti.

Back To Top