fbpx
skip to Main Content
Barbecue A Regola D'arte

Barbecue a regola d’arte: 5 consigli per diventare un serial griller

Braciole, spiedini, bruschette…quanti ottimi piatti puoi preparare alla griglia? La grigliata è sinonimo di convivialità e condivisione, una soluzione perfetta per le serate estive da trascorrere in clima di relax e spensieratezza con gli amici. Tuttavia, se sei alle prime armi, potresti incorrere in problemi che rischiano di “mandare in fumo” il tuo sogno di una cena estiva perfetta. Se desideri diventare un vero serial griller, segui i nostri 5 consigli per preparare un barbecue a regola d’arte.

1) Qual è il barbecue migliore?

Il barbecue migliore è quello che rispecchia le tue esigenze. I modelli in commercio sono tantissimi, ma trovare quello perfetto per te potrebbe essere una scelta difficile.

Chiediti, innanzitutto, se desideri un barbecue a carbone, un barbecue a gas, elettrico o portatile. Scegli in base al tempo che desideri impiegare per la tua grigliata, allo spazio a disposizione e al gusto che desideri assaporare. Infatti, un fattore determinante nella scelta potrebbe essere quello legato al sapore delle pietanze. Una cottura a carbone consente di sbizzarrirsi con aromi unici dettati dal tipo di legna utilizzata. Tuttavia, spesso molti scelgono i modelli a gas o elettrici per evitare odori persistenti e invadenti.

barbecue a regola d'arte

2) L’importanza dei combustibili per barbecue

Per realizzare un barbecue a regola d’arte non potrai ignorare la qualità dei combustibili usati. Quest’accortezza serve, in particolare, per i barbecue a carbone. Affinché l’utilizzo della griglia sia da vero professionista, scegli sempre carbone di alta qualità. Un combustibile scadente, oltre a rendere difficoltosa l’accensione del barbecue, può alterare il sapore delle tue pietanze e provocare disturbi alla salute.

La nostra azienda, in tal senso, ha voluto fare una scelta di qualità per i propri clienti, offrendo solo i migliori carboni adatti al barbecue. Siamo, infatti, rivenditori ufficiali del marchio Weber, una garanzia assoluta nel settore.

I combustibili Weber sono prodotti ecologici che rispettano l’ambiente, l’uomo e le condizioni di lavoro. Inoltre, offrono una maggiore incandescenza e potere calorico, producendo meno fumo e materiali volatili. Sono conformi alle norme o ai protocolli più esigenti, quali FSC (it.fsc.org).

Carbone o bricchetti?

Per cotture lunghe o se avete molti invitati, opta per i bricchetti di carbone Weber®. Si accendono in 20 minuti e garantiscono tempi di cottura lunghi, fino a 3 ore. Ideali per la cottura diretta di grigliate e per la cottura indiretta di pollame, arrosti, pesce e verdure.

Se non utilizzate la cottura indiretta o prevedete un pasto con pochi commensali, opta per il carbone Weber®. Si accende in soli 10 minuti, per 40 minuti di cottura diretta. È il prodotto ideale per una grigliata improvvisata.

Il bricchetto di carbone di legna:

  • È a base di legno non trattato.
  • È fatto di legno duro (fascino, faggio e quercia), legato con farina di frumento.
  • La sua compattezza e durezza lo rendono il combustibile più economico (fino a 3 ore di tempo di combustione ed eventualmente riutilizzabile per una cottura successiva).
  • Offre un’eccellente tenuta della temperatura.

Il carbone di legna Weber possiede:

  • Processo di carbonizzazione ottimale.
  • Basso tasso di umidità.
  • Alto potere calorico.
  • Accensione rapida.
  • Compattezza uniforme.
  • Libertà da corpi estranei.

3) Attrezzi da barbecue a regola d’arte per i PRO

Un vero “serial griller” conosce l’importanza di utilizzare attrezzi da barbecue di qualità. Non puoi, quindi tralasciare, di dotarti degli strumenti necessari per realizzare un barbecue a regola d’arte.

  1. Le pinze
  2. Le spatole e forchettoni
  3. Le spazzole per griglie
  4. Lo starter per carbone
  5. Il termometro digitale

4) L’affumicatura da serial griller

Un barbecue a regola d’arte può includere anche il processo di affumicatura. Per farlo è necessario dotarsi di un barbecue che sia predisposto per tale operazione. Per i barbecue a carbonella i trucioli preliminarmente bagnati e sgocciolati possono essere disposti uniformemente sulla brace, mentre per i barbecue a gas Weber l’affumicatoio è integrato (come standard) a destra della griglia.

Sbizzarrisciti con i legni per ottenere diversi aromi

L’affumicatura è una tecnica antichissima, usata persino per conservare i cibi. Essa consiste nel diffondere il fumo emesso da trucioli di legno profumati per aromatizzare le carni e i pesci durante la cottura.

Potrai optare per un’affumicatura con legni duri e di alberi da frutta miscelati per affumicare dei tuoi piatti a base di maiale, oppure quelli adatti alla carne di manzo. E ancora, potrai aggiungere un pizzico di sapore affumicato al tuo pesce o pollame, per un piatto leggero ma delizioso.

Con le chips per affumicatura al whiskey, che provengono da botti di whiskey, potrai conferire al tuo cibo un sapore dolce e intenso, perfetto per i piatti di maiale e pollame.

Sorprendi i tuoi ospiti con profumati tranci di salmone o Camenbert affumicato serviti sul panetto da affumicatura in cedro rosso del pacifico. I piccoli panetti di cedro rendono l’affumicatura ancora più pratica e il legno di cedro aggiunge una gradevole nota affumicata al cibo.

5) Diventa un maestro della cottura indiretta

A fuoco lento: è questa la caratteristica della cottura richiesta da alcune pietanze. La cottura indiretta permette di arrostire, come in un forno, cibi come pollame, cacciagione e cibi più delicati, come il pesce, le verdure o i dolci. Grazie a questa cottura, i prodotti non sono mai direttamente a contatto con la fonte di calore, ed è possibile realizzare saporite ricette a fuoco lento.

barbecue a regola d'arte

Come fare la cottura indiretta sul barbecue a carbone?

Disponi lateralmente i bricchetti di carbone sul braciere. Il coperchio chiuso e il sistema di aerazione permettono al calore di salire e di avvolgere in modo omogeneo gli alimenti.

E sui modelli a gas?

Dovrai accendere solo il bruciatore di sinistra nei modelli a due bruciatori o il bruciatore di sinistra e quello di destra nei modelli con 3 o più bruciatori.

Per un barbecue a regola d’arte non dimenticare di prestare attenzione ai tempi di cottura

Essi variano in base alla tipologia e alle dimensioni del cibo da cuocere, dal tipo di alimentazione del barbecue, dalla temperatura esterna e da molti altri fattori. Il pollame, ad esempio, va servito ben cotto con temperatura di cottura di circa 180°-200°C. Le carni rosse vanno, invece, cotte a gusto: al sangue, cottura media o ben cotta, tenendo in considerazione anche lo spessore.

Back To Top